4631254 Visitatori
Comitato Esecutivo
1.   Il Comitato Esecutivo Nazionale è diretta emanazione del Consiglio Nazionale  e costituisce l'organo di gestione ordinaria dell'Associazione.
 
2.   Si riunisce, di massima, una volta al mese nella sede dell'Associazione in Roma e, se necessario, anche in altra sede, previa comunicazione ai suoi componenti.
 
3.   Il Comitato Esecutivo Nazionale:
  • promuove le iniziative e le atività  per la realizzazione dei fini statutari;
  • dà esecuzione alle deliberazioni del Consiglio Nazionale;
  • vigila sulla vita dell'Associazione, in tutte le sue manifestazioni , riferendo al Consiglio Nazionale ogni situazione meritevole di attenzione;
  • adotta i provvedimenti sanzionatori di sua competenza ed istruisce quelli demandati al Consiglio Nazionale;
  • predispone il programma annuale di massima delle attività dell'associazione, da sottoporre all'approvazione del Consiglio Nazionale;
  • approva il rendiconto, di norma mensile, delle entrate e delle uscite;
  • definisce la previsione annuale delle entrate e delle uscite, il consuntivo annuale delle entrate e delle uscite nonchè il rendiconto economico-patrimoniale della Presidenza Nazionale, da sottoporre all'approvazione del Consiglio Nazionale;
  • amministra il patrimonio sociale, promuovendo le necessarie deliberazioni da parte del Consiglio Nazionale per le spese di straordinaria amministrazione;
  • istruisce le trattazioni per la nomina dei soci onorari, sulla base delle proposte pervenute, che dovranno essere approvate dal Consiglio Nazionale;
  • controlla gli atti e la corrispondenza di sua competenenza proveniente dalle Sezioni, acccertandone la piena conformità alle disposizioni ed alla normativa dell'Associazione;
  • delibera la nomina a socio benemerito ed a Presidente onorario di Sezione;
  • assume, in caso di necessità ed urgenza, le decisioni di competenza del Consiglio Nazionale, con l'obbligo di sottoporle a ratifica nella prima riunione del Consiglio Nazionale;
  • esamina ed approva le proposte, motivate dagli organi sociali, di sovvenzioni e di sussidi alle Sezioni ed ai soci che si trovino in particolari condizioni di bisogno, considerando, ove possibile, i criteri adottai dai Comandi della Guardia di Finanza;
  • dichiara nulli i verbali delle elezioni tenute presso le Sezioni e quelli delle riunioni dei Consigli di Sezione e dei Comitati eventualmente costituiti, qualora contengano deliberazioni non conformi alle norme statutarie o alle finalità dell'Associazione. Tali provvedimenti sono soggetti a ratifica del Consiglio Nazionale.

 L’attuale Comitato Esecutivo Nazionale è composto:

 

Presidente Nazionale

Gen. C.A. FAVA Umberto

 

Vicepresidente Nazionale Vicario

Cap. CUCCURU Salvatorico

 

Vicepresidente Nazionale per l'Italia Settentrionale

Gen. B. SANTONASTASO Mauro

 

 Vicepresidente Nazionale per l'Italia Centromeridionale

Ten. LA SCALA Antonio Maria


Segretario Generale

Col. RUGGIERI Giuseppe

 

Vicesegreatrio Generale
S. ten. DI QUATTRO Lino


Consiglieri Nazionali Roma
 T. Col. BACCI Romano
M.O. CASULA Antonio
Col. CIROTTO Salvatore


 

Consiglieri Nazionali per le Regioni: tre a rotazione periodica
 
Fin. FIORE Antonio (Puglia e Basilicata), T. Col. D'AMATO Vincenzo Nicola (Friuli Venezia Giulia), Lgt. TRICARICO Luigi Carmine (Umbria e Lazio), Fin. GIANNINI Mauro (Trentino Alto Adige), Fin. MUGNAINI Marco (Toscana), Ten. DE NUCCIO Antonio (Calabria), M.M.A. cs RONCHINI Luciano (Emilia Romagna), S. Ten. CULO' Giuseppe (Sicilia), Magg. CALDERARO Guido (Piemonte e Valle d'Aosta),  Lgt. DE MARCO Nicola (Marche, Abruzzo e Molise), T. Col. MARINO Antonio (Liguria), M.C. SCHIAVON Virginio (Veneto), Ten. INFANTE Giuseppe (Campania), Cap. SABA Urbano (Lombardia), Gen. B. SIUNI Adriano (Sardegna)


Alle riunioni del Comitato Esecutivo Nazionale può essere convocato, dal Presidente, il competente Consigliere Nazionale di estrazione regionale, per essere sentito su questioni di interesse della/e Regione/i di sua competenza, nonchè su varie questioni relative al buon andamento delle Sezioni.
 
Alle riunioni del Comitato Esecutivo Nazionale partecipa, di norma, almeno un membro del Collegio sindacale, senza diritto di voto. L'assenza non influisce sulla validità delle riunioni e sulle decisioni del Comitato.
 

 

 

 

 

 

Powered by Duck Informatica - time: 266ms